Daniela… una Lady D

Do il benvenuto ai visitatori del Blog e ritengo sia doveroso farlo dedicando qualche battuta di tastiera per raccontare, nel possibile, chi è Daniela, quale anima si cela dietro l’artista, la poetessa, la scrittrice, la volontaria per altruismo…
Daniela è una donna che possiede un mondo interiore nutrito dall’Amore e profondo per Amore; è una donna che ha raggiunto la piena espressione del suo essere artista remando controcorrente, avendo il coraggio di sfuggire a un destino ingrato che le impediva di esprimere se stessa, ma che le voleva spegnere quella fiamma che solo l’artista puro ha dalla nascita e che solo l’artista puro riesce a esprimere in tutto ciò che fa.
Premiata nel 2012 per il suo impegno nel promuovere la Poesia nel web attraverso il mezzo social e per questo definita “l’angelo del web“, in soli 4 anni pubblica e promuove i suoi primi 3 libri, un viaggio dell’anima doloroso ma necessario, che ha segnato l’inizio di un cammino durante il quale non si è mai voltata indietro verso quella vita matrimoniale da cui fuggiva e che le aveva fatto male rendendola quasi una larva con un filo di respiro sul mondo: Daniela, un’anima gentile perseguitata interiormente come nei migliori copioni dei film dell’orrore per il solo fatto di voler dare respiro alla sua anima attraverso la scrittura per andare “oltre le prigioni dell’anima” e per accompagnare con sé chi come lei …
Le sofferenze non sono mancate e con esse le delusioni, ma nel contempo numerosi segni, come molliche di pane nel bosco per Hansel e Gretel, le hanno consentito di scorgere in alcuni eventi l’indicazione di cui aveva bisogno ogni volta per continuare a puntare sempre lo stesso obiettivo e cioè “la libertà dell’anima”, un concetto che sembra assurdo per quanto astratto ma che invece diventa il motivo del suo continuo peregrinare per vedere, visitare, curare con la poesia e aiutare quelli come lei che cercano la Luce e nella Luce vogliono restare.
Come tanti artisti incompresi, i primi a non comprendere la sua arte sono stati gli affetti, quelli nei quali è prevalsa l’invidia e non la virtù e i soli a sostenerla i suoi figli; opportuna mi sembra per descriverne la gravità di quanto questo abbia condizionato la sua vita, la citazione della scrittrice sarda Grazia Deledda che in queste parole così sintetizza ” Se vostro figlio vuole fare lo scrittore o il poeta sconsigliatelo fermamente. Se continua minacciatelo di diseredarlo. Oltre queste prove se resiste cominciate a ringraziare Dio di avervi dato un figlio ispirato, diverso dagli altri”. Chiunque non ringrazia Dio per una tale benedizione e chiunque non ravveda nell’artista ispirato un dono per la propria vita perché capace di sentire le energie del mondo e tradurle col suo talento facendo della sua arte un mezzo per irradiare la vita altrui allora si domandi quale vuoto vive, se così incapace di emozionarsi, intenerirsi, compiacersi.

Questo Blog è stato realizzato per Daniela da un prigioniero dell’anima, una persona che nella poesia dell’artista trova da diversi anni la linfa per sopravvivere allo stridore di denti che una vita virtuale può generare. Avendo questi lasciata incompiuta l’opera senza alcun motivo apparente, l’artista considera doveroso dire che ogni dettaglio “incompiuto” rilevato dal visitatore è espressione di lui e non di lei che ha deciso di non correggere a motivo di quanto la prigionia dell’anima renda queste anime così “impaurite” di fronte la Bellezza anche quando stanno solo compartecipando a realizzarla.

Con affetto reale,
il vostro “angelo del web”
Daniela Schiarini







14 pensieri riguardo “Daniela… una Lady D”

    1. Caro Claudio, ti voglio bene anche io. Essere per te la donna del destino è importante per me; tu dimostri e racconti ogni giorni quanto il web possa ancora dare per riposare nella Luce a cui ogni anima, per diritto di nascita, anela…
      Ti abbraccio!

  1. E brava Daniela!Un importante passo avanti per la tua vita di artista!Fede e poesia sono un connubio eccezionale!Dio ti guidi sempre!

    1. Caro Eros, hai centrato! nel senso che se il mio non fosse connubio di fede e poesia stai sicuro che l’operatore il blog me lo completava e consegnava coi fiocchi… Invece anche in questo dobbiamo assistere a un incomprensibile arresto che mette in evidenza “l’incompiuto” che riflette benissimo un concetto artistico di Michelangelo: i prigionieri (nel marmo scolpito), il non-finito.
      Molto interessante questo aspetto, lo approfondiremo sicuramente!
      Un bacione

      1. Per “Lady D” intendi un riferimento a Lady Diana Spencer ?Perchè in questo caso l’analogia è azzeccatissima.Del resto Lady Diana era figlia spirituale di Santa Madre Teresa di Calcutta!

        1. per saperlo dovresti leggere “Camera singola con letto alla francese”, ma prima di allora puoi viaggiare con la fantasia… ALOA !!!

  2. Bellissima presentazione,complimenti alla donna,all’artista,alla poetessa,alla volontaria che aiuta con il suo Amore per il prossimo i più disagiati dell’anima. Ciao Daniela sarà un piacere seguirti anche sul tuo blog.Un grande abbraccio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.